Il processo di lavorazione

Il percorso che porta alla realizzazione delle guarnizioni richiede grande cura, meticolosità  e l'impiego di materie prime selezionate.

Magazzino e tracciabilità  totale: dalla materia prima al prodotto finito.

Il processo produttivo comincia dall'ingresso in azienda dei più pregiati elastomeri. Scrupolose procedure di magazzino consentono la tracciabilità  di tutte le fasi di lavorazione grazie a un sofisticato sistema informatico.

Stampaggio, sbavatura, forno e rettifica.

La fase di lavorazione ha inizio all'interno di apposite presse che effettuano lo stampaggio delle guarnizioni. Nel caso di processo per iniezione, una macchina automatica riceve la materia prima e la tratta restituendo direttamente il prodotto stampato. Con il processo per compressione, invece, la fase di stampaggio è preceduta dalla preparazione della materia prima tramite degli estrusori. L'elastomero, una volta estruso, è pronto per essere introdotto nella pressa, dove grazie all'impiego di forti pressioni ad alte temperature viene ricavato un prodotto stampato di forma circolare detto O-Ring. Tutte le guarnizioni infine vengono sottoposte a un'operazione che le separa dalla bava che caratterizza il prodotto appena stampato.

Cernita e controllo di qualità.

Rigidi processi di controllo garantiscono prodotti di qualità  superiore agli standard e per questo capaci di soddisfare al meglio le esigenze dei clienti facenti parte anche di settori molto diversi ed eterogenei tra cui automobilistico, navale, petrolchimico, oleodinamico, idraulico, pneumatico, chimico e alimentare.

Certificazioni di qualità  ISO 9001, ISO/TS 16949 e ISO 14001.

Le numerose certificazioni di qualità  e l'impiego di energia pulita derivante dall'impianto fotovoltaico rendono le guarnizioni BER-PA prodotti di eccellenza adatti a viaggiare alla volta di altre realtà  produttive prestigiose per essere impiegati nelle macchine e negli impianti di tutto il mondo.